Il piumino d’oca è per sempre un po’ come un diamante DeBeers. Ti conquista e non ti lascia, ti dichiara il suo amore sin dal primo giorno e per tutti gli inverni a venire, non smette mai di svolgere la sua funzione riscaldante mentre fuori piove, il termometro va sotto lo zero e il ghiaccio solidifica dando vita a simpatiche stalattiti.

 

Microclima del piumino d’oca e Filling Power

Il microclima ricreato dal piumino d’oca sotto le coperte è un vero piacere, annienta l’effetto freezing procurato dalla giornata, allieta e acquieta il corpo come fosse stagione calda (se sognate palme e clima esotico, non temete è normale!).
Se di qualità si vuole parlare e di indice di soddisfazione per gli sleepers che se ne stanno al calduccio, occorre citare il Filling Power, ossia il rapporto peso/volume del fiocco la cui unità di misura è il pollice cubico (cuin). Più grandi sono i singoli fiocchi meno ne occorrono per ottenere un certo volume e, conseguentemente, un determinato coefficiente calorico.

Come te nessuno mai: il calore impareggiabile del piumino d’oca

Una verità assoluta va svelata qui e ora: il calore donato dal piumino d’oca non dipende dalla pesantezza della sua imbottitura, diverso è il caso di una coperta di lana che più è pesante e doppia più è calda. In una sfida piumino d’oca versus coperta di lana la prima avrebbe vittoria certa non fosse per il minimo spessore e il massimo calore procurato.
Il piumino, e questo è un altro dato certo, può scaldare senza surriscaldare il corpo, la sua invenzione, infatti, non ha eguali per il suo sistema di climatizzazione efficace. C’è ben poco da aggiungere e il popolo di dormienti lo può confermare, la piuma è il migliore materiale di riempimento per la copertura da letto.

Climatizzazione efficace, approfondimento

Siamo certi che tra voi lettori ci siano molti curiosi, per questo spieghiamo meglio cosa si intende per sistema di climatizzazione efficace. Dal centro partono a raggiera barbe morbide come seta con innumerevoli ramificazioni finissime, queste si agganciano tra loro andando a costituire tante piccole camere d’aria. L’aria ha in tutto questo una funzione primaria, il piumino, infatti, raccoglie e immagazzina il calore rilasciato dal corpo durante la notte, offre una temperatura costante durante il sonno.

I pregi del piumino d’oca

In realtà questo sistema non differisce molto da quello impiegato nel settore edile, dove nel caso delle finestre o della stesura delle mura esterne di una casa si lascia un corridoio d’aria con la funzione di isolare l’interno dalle temperature esterne. Nel caso del piumino questo sistema ingegnoso permette non solo di avere una temperatura costante sotto le coperte (detta anche “scudo termico” nel caso degli uccelli) ma di non avere ristagno di calore.
Il piumino, come un eroe dagli strapoteri, assorbe l’umidità emessa dal corpo (fino a mezzo litri di liquidi) per poi rilasciarla nuovamente al mattino quando viene arieggiato. Tutte queste caratteristiche del piumino d’oca lo rendono apprezzato in tutte le stagioni e a tutte le latitudini, il confort è assicurato!
Biodegradabilità

Non ci sono materiali in grado di eguagliare il piumino d’oca che, oltre il resto, è anche biodegradabile. Il piumino e le piumette in esso contenute possono essere trasformate in compost nel giro di due o sei mesi e possono fungere da fertilizzante naturale. Al contrario, un materiale sintetico come il poliestere impiega un tempo lunghissimo compreso tra i 200 e i 400 anni per degradarsi completamente.

Step di confezionamento

Per il confezionamento dei piumini d’oca Patiflex ci si avvale di alto artigianato, di una ineffabile mano umana. Si parte con il taglio di tessuti e “intime” (tessuti a tenuta di piuma) secondo le misure del prodotto in vendita per passare, poi, al confezionamento dei sacchi vuoti che dovranno contenere la piuma, quando il sacco è fatto viene riempito di piuma di ottima qualità e certificata, questa viene pesata con bilance di precisione e soffiata all’interno dei piumini. Dopo subentra lo step della trapuntatura durante il quale la piuma viene massaggiata e distribuita a mano, poi si procede alla chiusura di riquadri del tessuto. Finito il confezionamento, il piumino passa al controllo di qualità: qui si tagliano i fili residui, si controllano le cuciture, successivamente il piumino, se ha superato la verifica, viene imbustato e inscatolato.

Confort garantito

Per un sonno confortevole e appagante, di quelli che al mattino dopo sei rigenerato, il piumino Patiflex è l’ottimo paretiano. A partire dalla selezione delle migliori piume naturali, dei migliori tessuti, fino al risultato ovvero un prodotto anallergico, traspirante e lavabile.
Proviamo a fare, dunque, un resoconto delle skills dei piumini d’oca e in particolare dei piumini Patiflex: leggerezza, volume, comprimibilità, elasticità, morbidezza, isolamento, traspirabilità e durata. Queste le parole chiave, solo pregi e nessun difetto.